martedì 14 ottobre 2014

VITIGNO MONTEPULCIANO

foto frontenac.it
Vitigno a bacca rossa presente in tutte le regioni del centro Italia e sud Italia, ma meno diffuso, da non confondere assolutamente col " Vino Nobile di Montepulciano DOCG, in Toscana. La regione di origine del Montepulciano, chiamato occasionalmente Cordisco, conosciuto anche come Morellone, è l'Abruzzo dove garantisce una elevata resa produttiva favorita anche dal clima delle zone collinari costiere. Il vitigno veniva allevato ad alberello basso, ma ultimamente viene favorito l'allevamento a pergolato, ha una maturazione tardiva, primi di ottobre, preferisce climi caldi e asciutti e terreni argillosi ricchi di ferro, la foglia è di media grandezza pentagonale, grappolo medio grande, conico, alato, l'acino è di media grandezza, ovale con buccia nero-violacea. Le sue uve vengono vinificate in purezza, dove il vino esprime tutta la sua potenzialità, e in uvaggio  dando vita alle DOCG Conero, Offida rosso, Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane. Il vino ha un colore rosso rubino intenso con ottime attitudini all'invecchiamento dove assume dei riflessi ambrati, ha profumi fruttati e speziati con note di prugna, marasca, frutti di bosco, vaniglia e liquirizia, ha grande morbidezza, buona sapidità, equilibrata tannicità, è corposo,  persistente e armonico. L'abbinamento ideale del Montepulciano è con primi piatti strutturati, arrosti, carni grigliate, selvaggina, salumi, formaggi pecorini e caciocavallo; il grado alcolico è dai 12,5% ai 13,5%, la temperatura di servizio è 18°-20°C.

Motto: Il Vino eleva l'anima e i pensieri, e le inquietudini si allontanano. (PINDARO  518 a.c. circa-406 a.c.)

Nessun commento:

Posta un commento