giovedì 26 gennaio 2017

VITIGNO BERVEDINO

Vitigno a bacca bianca, originario della Val d'Arda ( Colli Piacentini ), provincia di Piacenza, in Emilia Romagna, il nome deriverebbe dal colore ambrato che assumono i grappoli alla luce del sole. Le informazioni di questo vitigno sono alquanto scarse, sappiamo che in passato veniva, erroneamente, confuso col vitigno "Erbaluce" o "Cortese", solo dopo accurati controlli si è stabilito che non ha nulla a che vedere con i suddetti vitigni.Il Bervedino predilige suoli poco umidi, ma ben esposti, ha una discreta produttività, il grappolo ha una grandezza media, piramidale, spesso con un'ala, compatto, l'acino è medio, sferoidale, con buccia pruinosa di colore giallo dorato che diventa ambrato con l'esposizione solare. Di regola è vinificato in uvaggio col vitigno Melara o Santa Maria, concorre alla DOC Colli Piacentini e, come sottozona, concorre alla DOC Colli Piacentini Vin Santo di Vigoleno con grado alcolico di 18°, il colore è giallo dorato tendente all'ambrato, dall'odore fruttato, intenso, fine, delicato, il sapore è piacevolmente dolce, morbido, pieno, vellutato, armonico, di corpo, si abbina a formaggi erborinati, dolci al cioccolato, pasticceria secca, va servito alla temperatura di 16°-18°. Il vino, nella versione secca, ha un colore giallo paglierino tendente al dorato, dall'odore fruttato, con gusto sapido, fresco, fine, con gradazione minima di 11°, si abbina a piatti poco strutturati, pesce, carni bianche, formaggi poco stagionati, zuppe, va servito alla temperatura di 12°-14°.

Nessun commento:

Posta un commento