domenica 3 giugno 2018

VITIGNO GUARDAVALLE

Coltivato in Calabria, precisamente nella provincia di Reggio Calabria, versante ionico, il Guardavalle è un vitigno autoctono a bacca bianca, diffuso principalmente nella Locride, non abbiamo notizie storiche certe, sappiamo soltanto che è presente in Calabria fin dal tempo delle colonie greche. Il tipo di allevamento di questo vitigno è a spalliera o ad alberello su terreni argillosi-calcarei di medio impasto, ben esposti ai raggi solari, non ha particolari esigenze di coltura, resiste bene alle varie malattie. Vinificato di regola in uvaggio con altri vitigni locali, da un po' di anni viene vinificato in purezza con ottimi risultati, il grappolo è di forma media, conico o cilindrico, alato, da spargolo a mediamente compatto, l'acino è di dimensione media, sferico, con buccia mediamente spessa e consistente, poco pruinosa, di colore da verde-giallo ad ambrato. Il vino ha un colore giallo paglierino più o meno intenso, floreale, fruttato con note agrumate e di noce tostata, in bocca è sapido, caldo, fresco, intenso, persistente, fine, di corpo, il valore minimo alcolico è 11°, ottimo come aperitivo, ben si adatta a piatti di pesce, frutti di mare e crostacei, formaggi di media stagionatura, la temperatura di servizio consigliata è 12°-14°.

Nessun commento:

Posta un commento